giovedì 29 gennaio 2009

sei cio che mangi

Per anni sono stata una vegetariana stretta, poi ho lasciato per qualche anno e ora che il mio cammino di pulizia spirituale sta aumentando, sento la necessità a ritabilire equilibrio nel corpo. I due processi sono strettamente collegati, in quanto noi siamo costituiti da elementi minerali, vegetali, animali, spirituali ed eterici, facciamo parte di un complesso sistema su diversi livelli ma tutti compenetrati. Quando andiamo a purificare uno di questi livelli tutti gli altri si ricostituiranno entrando in armonia con esso, per questo se siamo particolarmente intossicati di cibi ne risentiranno oltre il nostro corpo anche i nostri pensieri ed emozioni, ma è vero anche il constrario, quando abbiamo blocchi ed emozioni conflittuali bloccheremo il funzionamento del nostro corpo fisico. Quindi da quando ho ripreso a mangiare scegliendo con attenzione il cibo e benedicendolo, il mio corpo mi ringrazia dandomi tanta energia in più e sono ancora più sensibile alle energie intorno a me. Se volete rimineralizzarvi e avere delle cariche in più vi consiglio di aggiungere i semi e alghe alle vostre ricette. Adopero i semi di zucca in aggiunta alla zuppa di zucca per esempio, nei periodi più caldi quelli di alfa-alfa nelle insalate, per le alghe invece ho un autentica passione ma cerco di non eccedere, contrariamente a quanto uno può immaginare mescolate nel modo giusto non si sentono affatto e donano tutta la loro energia, a seconda del tipo sono ricche di calcio, ferro e vitamine, e possiamo sostituirle agli integratori alimentari, le mie preferite sono le hijiki e le arame, naturalmente ognuno di voi dovrà sperimentare ciò che è meglio per se stesso. Un ottimo sito di ricette lo trovate qui  nella cuoca petulante, anche vegan 3000 è un buon sito. Un primo approccio al cambiamento potrebbe essere un nuovo modo di mangiare, in seguito potreste affrontare lavoro sulle convinzioni con Matrix 2 Point.

Piccola leggenda per le alghe:

Wakame: l'alga della zuppa di miso. Ricca in calcio, magnesio, ferro e vitamine B e C. Ottima per il fegato.
Nori: alga del sushi e sbriciolata viene usata al posto del sale. Ricca in vitamina A, C e in proteine. Ottima per ridurre il colesterolo cattivo nel sangue e per i reni.
Kombu: molto ricca in sodio e in ferro. Ottima per la depurazione dalle tossine e dai grassi.
Arame: ricchissima in ferro e calcio è perfetta per le donne.
Hijiki: ha un gusto molto forte e va smorzata con cibi acidi o dolci. Ricchissima in calcio, ferro e vitamine A,B e C.

Consigliato l'acido alfa lipoico che è un coenzima complesso che il nostro organismo fabbrica a partire da un acido amminico, il cystéina. L'utilizzo dell'acido alfa-lipoïco con quella di un altro acido amminico, L-carnitina, dà, in base alle ricerche più recenti, risultati completamente stupefacenti nella prevenzione dei sintomi dell'invecchiamento.

L'acido lipoico è naturalmente presente in piccole quantità nelle nostre cellule ed è stato scoperto per la prima volta come parte di un complesso di enzimi che aiuta le cellule del nostro corpo a produrre l'energia. È un antiossidante potente!
Aiuta nella protezione di cellule contro i danni dei radicali liberi e raggiunge praticamente ogni posizione delle cellule, poiché ogni molecola d'acido lipoïco è lipido e solubile nell'acqua. L'acido lipoïco ferma gli effetti dei radicali liberi in tutte le parti della membrana cellulare, la parte dell'acqua o di gelo all'interno della cellula e del centro.
A differenza di altri anti-ossidanti che hanno un lavoro specifico nel corpo, l'acido lipoïco alfa può fungere da un agente libero: in altri termini, se il vostro tasso di vitamina E o C è basso, l'acido lipoïco svolgerà temporaneamente la loro funzione. Mette anche considerevolmente in valore il potere delle vitamine C ed E.
Si tratta di un acido grasso che svolge due ruoli. Partecipa alla produzione d'energia che proviene dai prodotti alimentari e dall'ossigeno.
L'azione polivalente dell'acido alfa-lipoïco è estremamente importante per diversi settori sanitari. Facilitando la trasformazione dei prodotti alimentari ingeriti in zucchero semplice ed in acidi grassi, è un elemento chiave del metabolismo energetico della cellula. È anche un antiossidante "universale". L'acido alfa-lipoïco convertendosi rapidamente in acido dihydrolipidico, la sua azione anti-oxydante è particolarmente sensibile al livello del sistema nervoso. Rafforza sotto queste due forme, d'altra parte, l'azione di altri anti-antiossidanti essenziali come le vitamine C ed E, il coenzima Q 10 e lo glutathion. Contribuisce alla disintossicazione del nostro organismo con un effetto sui metalli tossici.
Così, diversi studi hanno provato la sua utilità come agente preventivo e terapeutica allo stesso tempo nei casi di diabete e di insulinoresistenza, di problemi cardiovascolari, di AIDS, di malattie neurodegenerative (Parkinson o Alzheimer in particolare), di malattie oculari (cataratte, glaucomes), d'intossicazione ai metalli, d'irradiazione, e cancro. Questo è legato alla sua assenza totale di tossicità e di effetti secondari.
Nel settore proprio dello anti invecchicamento, l'associazione dell'acido alfa-lipoïco con acétyl L-carnitine ha mostrato risultati completamente impressionanti. Quest'associazione ottimizza infatti l'azione delle mitochondrie, che forniscono l'energia delle nostre cellule. Per il fatto del loro funzionamento i mitochondrie sono portati a produrre radicali liberi, il cui accumulo finirà per ostruire molti processi chimici, compreso il loro, e per accelerare così il fenomeno dell'invecchiamento. Ma l'acido alfa-lipoïco elimina i radicali liberi a livello mitochondriale, mentre Acétyl L-carnitina rafforza l'attività dell'enzima (Acétyl carnitine transférase) che svolge un ruolo chiave nel consumo d'energia con la cellula. Ne risulta che Acétyl carnitina transférase trova un livello d'attività proprio di quello di un adulto giovane.


L'acido alfa-lipoïco ristabilisce il filtro epatico necessario alla funzione desintossicante dell'organismo.
Naturalmente questi consigli non sono da intendersi come sostitutivo di trattamenti medici o in caso di particolari patologie chiedere prima al vostro medico.